Le foto dei 38 Fiori di Bach che potete ammirare in questa galleria fotografica

sono gentilmente concesse dal Bach Centre

 

 “L’azione di questi rimedi è di risvegliare le nostre vibrazioni e di aprire i nostri canali per ricevere il nostro sé spirituale, per pervadere la nostra natura con la particolare virtù di cui abbiamo bisogno, e di purgarci dal difetto che causa il male.

Essi sono in grado come la bella musica, o qualsiasi cosa che gloriosamente elevandosi ci dia l’ispirazione, di innalzare la nostra vera natura, e portarci più vicini alla nostra anima; e tramite quell’azione autentica, per recarci pace e alleviare le nostre sofferenze.

Essi curano, non attaccando la malattia, ma pervadendo il nostro corpo con le stupende vibrazioni della nostra natura più alta, alla cui presenza la malattia si scioglie come la neve alla luce del sole.”  

tratto da Edward Bach: Essere se stessi

 

I rimedi floreali di Bach

Ciascuno dei 38 rimedi scoperti dal dr. Bach è indicato per un particolare tipo di carattere o stato emotivo. Per scegliere i rimedi occorre soltanto riflettere su che tipo di persona si è e sugli stati emotivi che si stanno provando. Poi si possono prendere i rimedi che servono.

Come scegliere i rimedi floreali di Bach

Il dr. Bach voleva che i suoi rimedi fossero così semplici da usare che chiunque potesse essere in grado di sceglierli e prenderli senza dover ricorrere al medico o a una tecnica particolare. Questo è il motivo per cui il semplice metodo descritto qui è ancora il solo usato dal Bach Centre e dai consulenti certificati (practitioner) iscritti al suo registro. L’aiuto del consulente consiste anche nell’insegnare al cliente a riconoscere le proprie emozioni, di modo da diventare indipendente nel scegliere il rimedio adatto per se stesso e per i propri cari.

Immaginate di soffrire di asma, per esempio. Non esiste nessun rimedio floreale di Bach per l’asma, dal momento che si tratta di un disturbo fisico. Al contrario, occorre dimenticare l’asma e considerare che tipo di persona siete. Forse siete un tipo timido e schivo che si innervosisce in situazioni come parlare in pubblico e incontrare gente nuova. Questo indicherebbe che siete un tipo Mimulus, quindi questo sarebbe il primo rimedio da selezionare.

Potreste poi pensare a come vi sentite in questo momento. Forse vostro figlio sta per iniziare la scuola e, senza alcuna ragione vera e propria, temete che possa venire tiranneggiato da qualche compagno. Red Chestnut è il rimedio per la paura che qualcosa di brutto possa accadere ai propri cari. Forse, poi, avete lavorato troppo e siete sfiniti e ciò indicherebbe che avete bisogno anche di Olive.

Potete selezionare in questo modo fino a sei o sette rimedi diversi. Non preoccupatevi troppo se fate qualche errore nelle scelta, perché se un rimedio non è necessario non avrà alcun effetto. Tuttavia, l’esperienza ha dimostrato che troppi rimedi presi tutti insieme non sono altrettanto efficaci quanto pochi ben scelti. Ciò significa che non ha senso fare una miscela contenente tutti i 38 rimedi per cercare di eliminare tutti i problemi in una volta…

Come prendere i rimedi

I rimedi possono venir presi in diversi modi.

Nel caso ci si trovi ad affrontare uno stato d’animo o un problema passeggero, il modo più semplice è mettere 2 gocce di ciascun rimedio scelto in un bicchiere d’acqua e sorseggiarla al bisogno, almeno 4 volte al giorno, fino a miglioramento. Nel caso si usi il tradizionale rimedio di soccorso mettere 4 gocce invece di 2.

Nel caso i problemi da affrontare siano di tipo cronico, è consigliabile preparare una bottiglietta del trattamento, molto più conveniente, che farà sì che le preziose boccette dei rimedi durino più a lungo. In questo caso, dovete semplicemente munirvi di una bottiglietta da 30 ml. con contagocce (potete trovarle in farmacia), mettervi 2 gocce di ciascun rimedio selezionato (4 gocce se utilizzate il tradizionale rimedio di soccorso) e riempirla con acqua minerale naturale. Da questa bottiglietta prenderete poi 4 gocce 4 volte al giorno.

La durata di una bottiglietta del trattamento, se tenuta in frigorifero, sarà di circa 3 settimane, mentre se la portate in tasca o nella borsetta si consiglia di aggiungervi un cucchiaino di brandy che servirà da conservante per l’acqua. L’aceto di mele può venire usato come alternativa al brandy, tuttavia la sua efficacia è minore.

I rimedi:

Agrimony – Image courtesy of The Bach Centre

Agrimony – tortura mentale mascherata da un’espressione allegra

Aspen – paura di qualcosa di ignoto, priva di oggetto

Beech – intolleranza

Centaury – incapacità di dire di no

Cerato – mancanza di fiducia nelle proprie decisioni

Cherry Plum – paura di impazzire, di perdere il controllo

Chestnut Bud – difficoltà ad imparare dai propri errori

Chicory – amore egoista e possessivo

Clematis – sogni ad occhi aperti e progetti per il futuro senza agire nel presente

Crab Apple – Image courtesy of The Bach Centre

Crab Apple – il rimedio che depura; disgusto di sé e del proprio corpo

Elm – quando si è sopraffatti dall’eccesso di responsabilità

Gentian – scoraggiamento dopo un insuccesso

Gorse – perdita della speranza, disperazione

Heather – egocentrismo e tendenza a parlare sempre di sé

Holly – odio, invidia e gelosia

Honeysuckle – nostalgia, si vive nel passato

Hornbeam – tendenza a rimandare gli impegni, stanchezza al solo pensiero di fare qualcosa

Impatiens – impazienza

Larch – mancanza di fiducia in se stessi

Mimulus – Image courtesy of The Bach Centre

Mimulus – paure concrete, con un oggetto preciso

Mustard – profonda malinconia e tristezza senza causa apparente

Oak – lo sgobbone che tiene duro oltre i limiti delle proprie forze

Olive – stanchezza estrema dopo uno sforzo fisico o mentale

Pine – senso di colpa

Red Chestnut – preoccupazione eccessiva per il benessere delle persone care

Rock Rose – terrore e spavento

Rock Water – negazione di sé, rigidità e auto-repressione

Scleranthus – incapacità di scegliere fra due alternative

Star of Bethlehem – Image courtesy of The Bach Centre

Star of Bethlehem – traumi e stati di shock

Sweet Chestnut – stati di estrema angoscia, quando è stato tentato il tutto e per tutto e non si intravede più la luce

Vervain – entusiasmo eccessivo

Vine – inflessibilità e tendenza a dominare

Walnut – protezione dal disagio del cambiamento e dalle influenze indesiderate

Water Violet – persone riservate e dignitose

White Chestnut – pensieri indesiderati, continuo lavorio mentale e discussioni tra sé e sé

Wild Oat – incertezza sulla propria vocazione, sulla strada da intraprendere nella vita

Wild Rose – indifferenza, rassegnazione, apatia

Willow – autocommiserazione e risentimento

Il presente testo è tratto dal sito www.bachcentre.it

“Se ci dovesse essere qualche difficoltà nel trovare il tuo personale rimedio, sarà d’aiuto chiederti quali sono le virtù che ammiri di più nelle altre persone, o verso quali difetti negli altri provi più avversione, perché alcuni dei difetti che sono ancora dentro di noi e soprattutto quelli che stiamo provando a sradicare, sono quelli che detestiamo di più vedere in altre persone.”

tratto da E. Bach: Libera te stesso

 

error: Content is protected !!