Amenorrea da quasi tre anni – Cod. 5/2017/72

Gatto – Paura delle altezze – Cod. 4/2017/34
14 dicembre 2017
slide home 03
“Maestra cos’hai?” – Cod. n° 6/2018/48
8 gennaio 2018
  • Codice n°  5/2017/72
  • Adry, Femmina, 35 anni
  • Tipo di problema riferito: Amenorrea da quasi tre anni
  • Come è arrivato ai Fiori? Tramite conoscenze
  • Prima volta? Si Esperienze precedenti? No
  • Altri metodi provati? No
  • Farmaci? No
  • Altro che ritieni dover indicare: caso diagnosticato e parzialmente seguito dalla struttura ospedaliera e privata.
  • Storia del trattamento con i Rimedi di Bach.

Adry desidera avere un figlio. E’ stata trattata sin dalla giovane età con la pillola per il problema alle ovaie policistiche. A fine 2013 si rivolse dal ginecologo perché desiderava un figlio. Smise l’assunzione della pillola ma le mestruazioni non comparvero. Trascorsi i primi 6 mesi nell’attesa che il mestruo ritornasse, iniziò l’iter per scoprire come mai accadeva questo. L’esito finale a settembre 2014 riportava dagli esami emato-clinici un’alterazione ormonale, perciò avrebbe dovuto iniziare un percorso d’induzione all’ovulazione con altre cure ormonali per approdare a una gravidanza. Dagli esami eco 3D e sonoisterosalpinografia, il suo apparato genitale era perfetto ovvero non aveva alcuna anomalia che impedisse il procedimento fisiologico per una gravidanza, solo le ovaie presentavano piccole cisti.

La coppia in perfetto accordo non voleva percorrere quel cammino. Per quasi tre anni le mestruazioni non si sono presentate e non fece null’altro che sperare in una comparsa del ciclo.

Arriva nel mio studio a gennaio 2016 consigliata da altri clienti. Non conosce la mia professione né tanto meno il mondo delle Discipline Bio Naturali. Dopo un breve colloquio decide di intraprendere trattamenti riflessologici. Gradualmente, dopo due mesi circa, l’ho introdotta alla conoscenza dei Fiori. Era molto scettica senza dichiararlo ma lo percepivo. Nei primi incontri riflessologici parlava pochissimo, quasi nulla solo battute scherzose ironizzando sulla vita e la quotidianità. La sua vita: casa, lavoro, un paio di amici.

Dopo dieci incontri (un trattamento la settimana/dieci giorni) decide di iniziare il percorso con i Rimedi perché era intenzionata a sbloccare la situazione. Ho iniziato 25/02/16 con Star of Bethlehem per la scelta di vivere sin da ragazza lontano di casa ma soprattutto la sentenza data dall’Ospedale al reparto d’infertilità. Crab Apple perché: non si piaceva fisicamente per la sua altezza, gli ascessi che comparivano sul volto, corpo, per la disarmonia umorale e per la sua sensazione di intossicazione. Il lavoro che svolge, addetta alle pulizie, la mette in contatto costantemente con prodotti chimici a volte dannosi. Pine, perché vive il senso di colpa di essere in difetto nel non poter procreare, quindi portarla a perdonarsi e iniziare ad amarsi. Agrimony per il tormento mascherato.

Dopo un paio di mesi sa che la sorella resta gravida per la seconda volta. Il 25/04/2016 modifico la composizione per la nuova situazione: Willow, Gentian, Pine e Water Violet;

Sospesi Agrimony perché iniziò a esternare il suo percorso di vita e le sue difficoltà.

Emerse chiaramente la rabbia nei confronti della sorella la quale la riteneva fortunata (Willow), era sfiduciata perché ancora il ciclo non si manifestava(Gentian), proseguo con (Pine) per il senso di colpa verso il partner. Rispondeva sempre con dolcezza dicendo che nessuno doveva immischiarsi nelle sue faccende personali che i suoi problemi può risolverli solamente lei senza far pesare le sue difficoltà (Water Violet). Fra l’altro tutti i suoi familiari vivono in Italia centrale, lei ha solamente il suo partner.

L’8 giugno 2016 tra i trattamenti riflessologi e i Rimedi, ritornano le mestruazioni. Grande emozione per entrambe. Ora si doveva stabilizzare il ciclo per passare alla fase successiva, il concepimento.

Alla fine dell’anno tra una composizione e l’altra seguendo le sue necessità emozionali si giunge ad avere un ciclo di scarsa quantità ma regolare di 30 giorni. In collaborazione con la ginecologa propensa a seguire in modo naturale si monitorizzano le ovaie che da riscontro ecografico producono ed espellano l’ovulo.

Impatien, Scleranthus, Walnut, White Chestnut, Mimulus, Cherry Plum, Clematis, Crab Apple, sono stati i Fiori che hanno ruotato per mantenere lo stato emozionale in equilibrio.

Il 23 agosto 2017 il test di gravidanza è risultato positivo.

Da maggio ad agosto 2017 Clematis ha regnato per far radicare il suo sogno, Impatiens per renderla meno apprensiva nell’attesa, Scleranthus per mantenere il giusto equilibrio a livello umorale, White Chestnut per il pensiero fisso sulla gravidanza.

Regna la felicità, ma purtroppo all’ottava settimana di gestazione l’ecografia di controllo crescita embrionale rileva la cessazione del battito cardiaco.

I Fiori cambiano, all’inizio il Rescue Remedy diluito in boccetta da trattamento da prendere più volte al giorno per un paio di settimane per lo stato doloroso della perdita e per i due interventi subiti a distanza di una settimana l’uno dall’altro: il 20/09/17 isterosuzione il 27/09/17 revisione della cavità uterina. 09/10/2017 Si prosegue con Star of Bethlehem per favorire il superamento dello stato d’animo doppiamente leso dai traumi operatori, Crab Apple perché lei nuovamente si sentiva intossicata dopo aver assunto gli antibiotici per l’infezione verificatasi dopo il primo intervento.

La cliente si è presa cura per il suo problema solo con i Fiori di Bach e la riflessologia plantare. Intende proseguire con entrambe le tecniche per realizzare il suo sogno. Gli incontri settimanali e i Rimedi l’hanno portata a riconoscere una parte del suo Essere che sin da giovane ignorava. La sua amenorrea secondaria, quasi triennale, è stata curativa per farle portare in superficie i suoi blocchi emozionali legati al riconoscimento nell’accettare la sua sensibilità, vulnerabilità di essere donna.

  • Parole del cliente:

Adry riferisce che solo dopo aver toccato con mano, ha iniziato a credere che si possono realizzare i propri sogni. L’esperienza vissuta le ha permesso di vivere una realtà insperata, sia fisicamente sia emozionalmente prendendosi cura con tecniche naturali portandola a una nuova consapevolezza del proprio Essere. I Fiori di Bach hanno contribuito a sbloccare una situazione organica generata da blocchi emozionali. E’ intenzionata a proseguire il percorso con i Fiori per ottenere uno stato di riequilibrio che le permetta di realizzare quanto desidera.

 

Gigliola Sfreddo

 

error: Content is protected !!